Perché “Hello We’re Not Enemies”

L’idea alla base di “Hello We’re Not Enemies” (in edizione limitata in cassetta e in versione digitale a partire dal 17 giugno su Seashell Records) è l’importanza dell’empatia – la consapevolezza che ognuno ha una propria storia – in un momento in cui le relazioni tra le persone sono basate sull’aggressività e sulla divisione tra noi e loro: dunque eccoci qui, non siamo nemici. L’album è anche un piccolo atto d’amore nei confronti dell’Islanda, paese che ho visitato l’anno scorso: la data di uscita non è casuale, visto che il 17 giugno è anche la festa nazionale dell’Islanda.  Le canzoni di “Hello We’re Not Enemies” sono nate grazie alla collaborazione con alcuni fantastici artisti come l’australiano Ian Bonnar (In Every Dream A Nightmare Waits), Claudio Cataldi, Fabrizio De Felice (Bialogard), Giuseppe Musto (Il ragazzo del Novantanove), Raniero Federico Neri (Albedo) e Giampiero Riggio (Haas). Se l’album funziona è merito loro.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...